MENU

your story

il momento della verità

Se vivi in prima persona il matrimonio, come lo vivono la sposa e lo sposo, avrai speso giorni interi ad immaginarlo fino nei più minimi particolari.
Ed anche il fotografo, si prepara e si educa costantemente, per poter essere all’altezza di un giorno tanto importante.

Ma passato il giorno delle nozze, arriverà per tutti : il momento della verità.

Posto così, il tutto ha un sapore estremamente drammatico e teatrale, ma dopo molte ore di lavoro, dietro all’obiettivo prima e davanti ad uno schermo poi, giungerà il giorno che più di ogni altro aspettiamo nel nostro lavoro.
E paradossalmente, non è il giorno stesso del matrimonio.

Al di là di ogni aspetto commerciale, al di là dei premi ed awards che possono essere collezionati in concorsi, il pensiero di un solo ed unico momento alimenta la passione per la fotografia di matrimonio : la consegna dell’album agli sposi.

Come già abbiamo affrontato in precedenza nel nostro post “L’importanza di una fotografia stampata“, corriamo costantemente il rischio di vedere i nostri ricordi più cari evaporare in un deserto digitale, trasformando ogni passaggio importante delle nostre vite in prodotti usa e getta, tumulando i nostri file jpg in dischi che non apriremo più. Meglio allora avere trenta fotografie realizzate con arte e stampate su carta, che avere mille scatti senza valore che guarderemo una volta e dimenticheremo per sempre.

Se valutassimo solo il ritorno in moneta da ciascuno dei nostri servizi, a fronte degli investimenti fatti in attrezzatura ed ore di formazione, probabilmente avremmo mollato tutto da tempo.

Il momento della verità : gli occhi della sposa

Trascorsi pochi mesi dal giorno del matrimonio, dopo un processo creativo di post produzione ed elaborazione delle immagini, ma anche di design e scelta dei materiali assieme agli sposi, finalmente avremo tra le nostre mani un oggetto unico, in grado di scavalcare l’effimero di un file digitale : l’album di matrimonio.
Fosse per me, sarei sepolto nel mio studio con tutti gli album che abbiamo realizzato e da cui non vorrei mai separarmi, di cui ogni volta subisco il distacco con amore quasi paterno.
Ma queste sensazioni lasciano lo spazio di un battito di ciglia : una nuova coppia varcherà la nostra soglia, si sederà davanti a noi ed ancora una volta, con vero stupore, inizierà a toccare e sfogliare il proprio album.

sposa felice

Eppure non sarà la prima volta che vedranno le loro immagini. Prima di arrivare all’album, gli sposi avranno visto e selezionato i loro provini, avranno discusso ed approvato la nostra impaginazione.
Pur sembrando impossibile, il passare dallo schermo di un computer alla carta stampata, il passare da una sensazione volatile retro illuminata a led ad un oggetto caldo e reale da toccare, genera ogni singola volta negli sposi la stessa identica reazione : pura felicità.

E pura felicità è quella che accarezzo, se mentre tocca e sfoglia il ricordo vero del giorno più bello della sua vita, alzo lo sguardo e fisso…gli occhi della sposa.

Maurizio Mannini

Commenti
Lascia un commento

CLOSE